Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione dovuti Google Analitycs. Chiudendo acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

^ Back to Top
facebook

il portale italiano sull'infertilità

studio e prevenzione dell'infertilità e la tutela della genitorialità.

Incontro con le famiglie - Natale 2017

Nuove prospettive vengono dal seminario promosso da Hera e dal centro UMR di Catania, che si è svolto a Valle dei Margi a Grammichele il 7 e 8 novembre
 

GRAMMICHELE  – Interessanti indicazioni sono emerse dal III seminario “Rischio clinico e tutela della salute delle coppie nella Pma. Percorsi e strumenti per la prevenzione degli errori in medicina”, promosso e organizzato da Associazione Hera, Centro Umr-Unità di Medicina Riproduttiva di Catania e Fondazione Hera. I lavori, ospitati il 7 e 8 novembre a Valle dei Margi a Grammichele, si sono sviluppati in tre intense sessioni, finalizzate all’acquisizione di conoscenze specifiche per mettere gli operatori nelle condizioni concrete di applicare i sistemi di valutazione del rischio clinico sulle procedure previste nei percorsi di procreazione medicalmente assistita (Pma).
 

La prevenzione si basa su una serie di raffinati protocolli e  metodi di indagine - la Fmea per l'analisi proattiva qualitativa e la Fmeca per quella quantitativa - che permettono il calcolo dell'indice del rischio clinico. Altrettanto articolata è l'analisi di tipo reattivo, cioè a danno avvenuto.