Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione dovuti Google Analitycs. Chiudendo acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

^ Back to Top
facebook

il portale italiano sull'infertilità

studio e prevenzione dell'infertilità e la tutela della genitorialità.

Incontro con le famiglie - Natale 2017

Associazione HERA (onlus)-UMR-Unità di Medicina Riproduttiva   FONDAZIONE HERA     

III° SEMINARIO

RISCHIO CLINICO E LA TUTELE DELLA SALUTE DELLE COPPIE NELLA PMA

Percorsi e strumenti per la prevenzione degli errori in medicina

Valle dei Margi- Grammichele(CT) 7-8 Novembre 2015

A partire dalla fine degli anni novanta, anche in Italia si inizia ad affrontare il tema del rischio in sanità e della sicurezza della pratica medica, come tema strettamente connesso sia con la qualità dei percorsi clinici e assistenziali sia con la necessità di prevenire e ridurre gli errori. E’ del 2001 la Carta della sicurezza nella pratica medica, che assume come centrale la consapevolezza della complessità dell’atto sanitario nonchè di una gestione più rispondente alle attese dei cittadini.

Anche il settore della procreazione medicalmente assistita risulta coinvolto in tale prospettiva, atteso che appare ormai indubbio il suo inquadramento nelle pratiche sanitarie e che – come ha recentemente affermato la sentenza della Corte costituzionale n.151 del 2009 – essa è “sotto la responsabilità del medico, insieme al consenso del paziente”. Il sanitario è garante della sicurezza delle procedure messe in atto e ha l’onere di non creare pregiudizio per la salute dei soggetti coinvolti.

Occorre ora avviare un processo di acquisizione di conoscenze e di individuazione di metodologie in grado di istituire un ”regime di governo del rischio” così da prevenire errori o procedure a rischio per la sicurezza del paziente.

 

 

Allegati:
Scarica questo file (rischio clinico.pdf)rischio clinico[ ]192 kB